Santa Caterina

Santa Caterina

Antico porto romano, la bella e piccola Santa Caterina, oggi è una ridente e apprezzata località balneare. Marina di Nardò, è delimitata a nord dalla splendida Torre dell'Alto e a sud dal parco naturalistico di PortoSelvaggio, oggi parco regionale e zona protetta.

Questa area è interessante sia dal punto di vista naturale che dal punto di vista archeologico, diversi studi hanno dimostrato che la prima presenza umana risale all'età della pietra. Inoltre è stata appurata una sua centralità nella vita del mediterraneo dell'epoca poiché, in alcune grotte costiere sono state rinvenute pietre di origine vulcanica come l’ossidiana e, dato che nel Salento non ci sono vulcani, è intuibile che la pietra venisse portata da altri luoghi, come la Sicilia, dunque esisteva un "traffico commerciale di importazione".

La torre dell'Alto invece è una tipica costruzione militare, alta circa 20 metri, nelle vicinanze di uno strapiombo di 51 metri che finisce a picco nel mare de "la Dannata", un precipizio in cui, secondo la legenda, una ragazza si suicidò gettandosi per evitare che il sovrano locale, il noto "Guercio di Puglia", potesse esercitare a sue spese il diritto di prima notte.